Vanguard finalmente in Italia: “2019 anno perfetto. Meno costi e complessità”

18 Gennaio 2019, di Alessandro Chiatto

 

Vanguard sbarca a Piazza Affari e comunica il proprio ingresso su Borsa Italiana con la quotazione di 19 ETF azionari e a reddito fisso. Si tratta del primo passo della società nel nostro paese con l’obiettivo di semplificare gli investimenti e ridurne i costi.
Simone Rosti (nella foto) è stato scelto come responsabile per l’Italia e ai nostri microfoni ha commentato così: “Gli ETF saranno disponibili per tutti gli investitori italiani. Molti investitori si sono domandati quando saremmo arrivati, ma pensiamo che questo sia l’anno perfetto. Mai come negli ultimi mesi ho sentito parlare di spostamenti di investimenti da fondi attivi, intesi come stock o bond picker, verso strategie indicizzate per la costruzione del portafoglio. E mai come negli ultimi ho sentito parlare di costi importanti, sia per gli investitori finali ma anche per gli intermediari”. A livello di costi, negli Stati Uniti la piattaforma, di grande successo, consente di operare senza alcuna commissione, ma sulla possibilità di vedere questa cosa anche in Italia o in Europa, Rosti frena: “Il nostro obiettivo è ridurre i costi e le complessità per gli investitori. Non escludiamo di avere una piattaforma dedicata un domani, ma non succederà nel breve e non è detto succederà. La struttura del mercato americana è diversa e cerchiamo di essere pragmatici“.