Vacanze sulla neve, tutte le mete per risparmiare

3 Dicembre 2022, di Pierpaolo Molinengo

Ci avviciniamo a Natale ed è tempo di pensare alle vacanze sulla neve. Ma quanto costerà, quest’anno, la settimana bianca? Dove è possibile andare, per passare qualche giorno di relax sulla neve e dimenticare i problemi del lavoro e della quotidianità.

Quando si pensa alle vacanze sulla neve, spesso sono associate alle località turistiche più rinomate, quelle più note. Che, nella maggior parte dei casi, risultano essere anche le più care. Scopriamo alcune località alpine non particolarmente famose, ma non per questo meno belle delle altre. Dove sarà possibile trascorrere alcuni giorni sulle piste, insieme ai bambini, ma con dei prezzi ancora ragionevoli. Ecco alcune mete, dalla Valle d’Aosta al Friuli Venezia Giulia, dove trascorrere un po’ di giorni senza spendere troppo.

Solo un promemoria prima di partire: ricordatevi di non dimenticare l’assicurazione neve, che da gennaio 2022 è diventata obbligatoria.

Vacanze sulla neve in Piemonte e Valle d’Aosta

La Valle d’Aosta ha un primato in Italia: le cime più alte dei 4.000 metri si trovano solo e soltanto in questa regione. Appena superato il casello di Pont St. Martin, dopo il confine con il Piemonte, i turisti possono scegliere la valle di Champorcher come meta per le proprie vacanze sulla neve. Collocata ai piedi del Gran Paradiso, ha la fortuna di ospitare alcuni paesini immersi nella natura. A quota 1.430 metri c’è il traguardo delle piste: da questo punto parte la cabinovia. Ventuno chilometri di piste, adatte a tutti i tipi di sciatori.

Domobianca e San Domenico sono invece in Piemonte e rappresentano le due principali ski-area del Distretto dei Laghi, che è compreso tra il Lago Maggiore e il Lago d’Orta. Raggiungibile relativamente in fretta, distando poco più di un’ora di automobile da Milano. Nella prima stazione ci sono venti chilometri di piste, una delle quali è illuminata di sera ed è lunga 4,5 chilometri. Ci sono, inoltre, tre rifugi che sono stati costruiti da poco e molti eventi adatti anche ai più piccoli. La seconda, San Domenico, mette a disposizione 35 chilometri di piste ed impianti nuovi: è poco a sud del confine con la Svizzera ed è vicina al Sempione.

Settimana bianca in Trentino Alto Adige e Austria

Ottime occasioni per passare delle belle vacanze sulla neve anche in Trentino Alto Adige, dove è presente l’Alpe Cimbra con Folgaria, una stazione sciistica a est dell’Adige, tra Trento e Rovereto. Gli appassionati possono trovare centro chilometri di piste, comprese quelle dell’adiacente Lavarone. Una meta adatta alle famiglie, perché le piste sono di facile e media difficoltà. Chi dovesse decidere di acquistare anticipatamente lo skipass, riesce ad ottenere uno sconto maggiore.

Le stazioni sciistiche riunite nell’Ortler SkiArena si trovano in Alto Adige, poco dopo Merano, in fondo alla Val Venosta. Chi volesse passare le vacanze sulla neve può soggiornare a Glorenza o a Malles: da qui è possibile raggiungere in breve tempo i campi da sci. Quello di Watles, ad esempio, comprende sei impianti e venti chilometri di piste tra i 1.600 ed i 2.500 metri di quota. Oppure si può andare nella skiarea di Belpiano-San Valentino: 65 km di piste sopra il Lago di Resia.

Nel momento in cui si acquista lo skipass in queste località, i diretti interessati hanno la possibilità di sciare anche nel comprensorio di Nauderes, in Austria.

Una vacanza in Friuli Venezia Giulia

Gli impianti del Friuli Venezia Giulia non sono diventati più cari: il giornaliero continua a costare 39,50 euro in tutte le stazioni sciistiche della provincia di Udine (sono sei). Il costo è rimasto uguale a quello dello scorso anno. Prezzi invariati anche per case, bed & breakfast ed alberghi. Tarvisio, sul confine con Austria e Slovenia, offre una pista molto bella, seppur impegnativa, estremamente suggestiva: la Di Prampero, che inizia sotto il Santuario dei Lussari.