UTILI: MERRILL LYNCH REGISTRA PERDITA DI $1,3 MLD

23 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

La banca d’affari Merrill Lynch (MER – Nyse) ha chiuso il quarto trimestre con utili netti pro forma di $461 milioni, pari a 48 centesimi ad azione, uno in meno delle aspettative degli analisti di Zacks Research.

Comprendendo pero’ oneri straordinari (tagli ai posti lavoro) e la perdita di 3 centesimi ad azione (pari a $30 milioni) delle spese relative all’11 settembre, la banca d’investimento ha registrato una perdita di $1,3 miliardi, pari a $1,51 ad azione.

Lo scorso 9 gennaio la societa’ finanziaria aveva annunciato un taglio di 9.000 posti di lavoro.

Le misure di riduzione della forza lavoro, dai quadri minori fino ai manager, e’ in linea con misure analoghe prese da tutti gli operatori di Wall Street, inclusi Morgan Stanley, Goldman Sachs Group Inc., Salomon Smith Barney (Citigroup) e Charles Schwab Corp.

Il fatturato, a $4,8 miliardi e’ risultato in calo del 24% rispetto ai $6,26 miliardi del 2000.
Gli introiti derivanti dalle commissioni sugli scambi, a $1,2 miliardi, sono scesi del 23%; quelli derivanti dalla gestione del capitale, a $1,3 miliardi, sono calati del 13%; il fatturato dall’attivita’ di sottoscrizione ha subito un ribasso del 20% a $538 milioni, mentre quello da consulenza strategica e’ calato del 52%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale, cliccando BOOK USA, , che trovate sul menu in cima alla pagina, nella sezione Mercati.