UTILI: MERCK BATTE LE STIME DI UN PENNY

19 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Il colosso farmaceutico e blue chip del Dow Jones Merck (MRK – Nyse) ha registrato nel secondo trimestre del 2002 un utile di $1,75 miliardi, o di 77 centesimi per azione.

Il risultato societario ha battuto di un penny le stime degli analisti, che prevedevano un utile per azione di 76 centesimi (consensus Zacks).

Gli analisti intervistati da Thomson Financial/First Call avevano invece stimato un utile per azione di 77 centesimi.

Nello stesso trimestre dell’anno precedente la societa’ aveva registrato profitti per un valore di $1,82 miliardi, o di 78 centesimi per azione.

Il fatturato ha messo a segno un progresso dell’8% a quota $12,8 miliardi.

Il gruppo ha formulato previsioni relative al terzo trimestre del 2002, sottolineando che gli utili per azione dovrebbero attestarsi all’interno di un range compreso tra 81 centesimi e 85 centesimi. Le stime sono in linea con le previsioni degli analisti.

Merck ha poi ribadito l’outlooke degli utili del 2002, la cui crescita dovrebbe rivelarsi pressocche’ piatta.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA