UTILI: LEHMAN IN CALO MA SOPRA LE ASPETTATIVE

18 Giugno 2002, di Redazione Wall Street Italia

La banca d’investimento Lehman Brothers (LEH – Nyse), nel secondo trimestre ha registrato un utile netto di
$296 milioni, o $1,08 per azione, in calo rispetto ai $430 milioni, o $1,38 per azione rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

Il risultato si e’ rivelato comunque
leggermente al di sopra delle stime degli analisti di Wall Street che aspettavano utili di $1,03 (Consensus Thomson Financial/First Call) e di $1,06 (Consensus Zacks)

Il fatturato della divisione investment banking e’ sceso del 17% a $465 milioni dai $565 milioni di un anno fa, mentre il fatturato principale e’ calato a $627 milioni dai $984 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.
Il fatturato netto per il trimestre e’ diminuito a $1,663 miliardi dai $2,022 miliardi di un anno fa.

L’amministratore delegato Richard Fuld ha dichiarato in un comunicato stampa che nonostante le condizioni del mercato sono rimaste difficili nel secondo trimestre, il gruppo e’ riuscito a mettere a segno forti utili per azione specialmente anche in alcuni servizi dell’investment banking.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA