UTILI: JP MORGAN COLPITA DA ENRON E ARGENTINA

16 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

La banca d’affari che ha sede a New York, JP Morgan Chase (JPM – Nyse) ha registrato nel quarto trimestre una perdita netta di $332 milioni, o 18 centesimi per azione, rispetto a un utile di $708 milioni, o 34 centesimi per azione dello stesso periodo di un anno fa.

Esclusi alcuni oneri straordinari, il gruppo ha registrato utili pro forma di $247 milioni, o 12 centesimi per azione, in calo rispetto ai $763 milioni, o 37 centesimi per titolo dello stesso periodo di un anno fa.

Il risultato comunque ha deluso le aspettative degli analisti che avevano previsto un utile di 33 centesimi per azione (consensus Zacks)

“Il 2002 e’ stato un periodo difficile che il gruppo e i nostri risultati finanziari riflettono chiaramente le difficolta’ nel mercato e nel settore – ha dichiarato William Harrison, Jr., presidente e amministratore delegato della societa’ – i risultati del quarto trimestre the sono stati particolarmente intaccati dalla nostra esposizione agli investimenti azionari privati, a Enron e all’Argentina”.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale, cliccando BOOK USA, , che trovate sul menu in cima alla pagina, nella sezione Mercati.