UTILI IN CALO PER IL 4º TRIM. CONSECUTIVO PER IBM

17 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Utili in calo per il quarto trimestre consecutivo per il colosso informatico IBM (IBM – Nyse).

Nel secondo trimestre 2002 “Big Blue” ha registrato utili netti di appena $56 milioni, o 3 centesimi per azione, in picchiata rispetto ai $2 miliardi, o $1,15 per azione, dello stesso periodo dell’anno scorso.

Gli utili pro forma sono stati di $0,84, in netto calo rispetto a un anno fa. Il risultato e’ superiore di un penny alle stime degli analisti interpellati da Thomson Financial/First Call ma inferiore al consensus Multex, che era per utili di 87 centesimi.

Il fatturato si e’ attestato a $19,7 miliardi, superiore ai $19,4 miliardi stimati da Thomson Financial/First Call e ai $19 miliardi attesi da Multex.

Guardando al futuro, il gruppo di Armonk (New York) si e’ detto fiducioso che riuscira’ a rispettare le stime degli analisti sull’intero esercizio 2002 e ha sottolineato che le recenti ristrutturazioni e i forti tagli al personale dovrebbero permettergli di neutralizzare la debolezza della domanda di prodotti high-tech.

Separatamente IBM ha annunciato la vendita delle attivita’ legate all’hard-disk drive alla giapponese Hitachi (HIT – Nyse) per $2,05 miliardi.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA