UTILI: ERICSSON ANCORA IN PERDITA

19 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Ericsson, produttore svedese di telefonini, ha chiuso il secondo trimestre 2002 con una perdita pretasse di 3,5 miliardi di corone contro un consensus di mercato di 4 miliardi.

E’ il settimo trimestre consecutivo in rosso. Ericsson non prevede di ritornare all’utile prima del 2003.

Il gruppo ha rivisto al ribasso le stime di vendite di cellulari.

Le attese infatti sono di vendite in discesa di oltre il 15%. In aprile si era detto di aspettarsi un calo del 10%.

Il gruppo ha fatto sapere che, per aiutare la società, raccoglierà $3,2 miliardi dagli azionisti attraverso l’emissione di azioni con uno sconto del 74% a 3,8 corone per azione. Si tratta del prezzo che il titolo registrava nel 1992.