UTILI: ELI LYLLY IN LINEA, MA LANCIA WARNING

24 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Eli Lilly (LLY – Nyse), il colosso farmaceutico produttore del Prozac, ha registrato nel quarto trimestre un utile netto in calo del 25% a $575,4 millioni, o 53 centesimi per azione, rispetto ai $767,3 milioni, o 71 centesimi per azione, dello stesso periodo di un anno fa.
La societa’ ha dovuto lottare per rialzarsi dopo la perdita della protezione sul brevetto del farmaco antidepressivo, che era il suo cavallo di battaglia.

Esclusi alcuni oneri straordinari, il gruppo ha avuto un utile pro forma di 60 centesimi per azione, in linea con le previsioni degli analisti di Wall Street (Consensus Zacks)

Il fatturato e’ sceso del 5% a $2,83 miliardi, in linea con le attese.

Guardando avanti, il gigante farmaceutico, prevede che gli utili per la prima meta’ del 2002 caleranno, seguiti poi da una crescita nella seconda meta’.

Per il primo trimestre, la societa’ prevede utili per azione di 56-58 centeseimi, al di sotto delle stime degli analisti di 61 centesimi per titolo.

Per tutto il 2002, il gruppo si aspetta un utile per azione di $2,70-$2,80, intorno alle previsioni del mercato, pari a $2,73.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale, cliccando BOOK USA, , che trovate sul menu in cima alla pagina, nella sezione Mercati.