UTILI: DAIMLERCHRYSLER, +37% A €7,9 MLD NEL 2000

7 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

DaimlerChrysler, la casa automobilistica nata dalla fusione tra la tedesca Daimler-Benz e l’americana Chrysler, ha chiuso il 2000 con un utile netto a €7,9 miliardi in aumento del 37% rispetto al 1999 e con un fatturato di €162,4 miliardi (+8%).

I conti sono pero’ in forte peggioramento al
netto delle voci straordinarie (€4,5 miliardi in totale) a causa delle perdite sul mercato nordamericano: l’utile netto e’ peggiorato del 44% a €3,5 miliardi (€6,2 miliardi nel 1999) e il risultato operativo del 49% a €5,2 miliardi.

A Francoforte, Daimler ha aperto in rialzo e a l momento segna un guadagno frazionale portandosi a €52,15. Gli operatori sottolineano che, malgrado il netto peggioramento, peraltro previsto, dei risultati al netto delle voci straordinarie, i dati su utile netto e operativo hanno rispettato le stime annunciate l’anno scorso dalla casa automobilistica.