UTILI: CREDIT SUISSE RIDUCE STIME SU CISCO

26 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Cisco Systems (CSCO – Nasdaq) e’ oggi nel il mirino degli analisti di Credit Suisse First Boston che hanno ridotto le proprie stime sugli utili della seconda meta’ del prossimo anno e dell’intero 2002.

La banca d’affari, secondo cui il rallentamento dell’economia USA ha influito e continuera’ a influire pesantemente sulle attivita’ del colosso di infrastrutture per le telecomunicazioni, prevede che Cisco possa chiudere il terzo trimestre del 2002 con un utile di 13 centesimi per azione – inizialmente si attendevano 14 centesimi.

Per quanto riguarda il quarto trimestre invece, gli analisti di CSFB prevedono un utile di 60 centesimi per azione, ben al di sotto dei 63 centesimi precedentemente comunicati.

Infine, la banca d’affari svizzero-americana si attende che Cisco registri per l’intero anno fiscale 2002 un utile pari a 75 centesimi per azione, inferiore ai 79 centesimi previsti in precedenza.

Sul fronte del fatturato, CSFB prevede un calo delle vendite del 5%-10% nel terzo trimestre, ben piu’ grande del 5% comunicato alcuni mesi fa.