UTILI: CIR, +25,3% A 164,9 MLD LIRE NEL 2000

20 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Cir (Compagnie Industriali Riunite) ha chiuso il 2000 con un utile netto consolidato pari a 164,9 miliardi di lire, in crescita del 25,3% rispetto al 1999.

Il fatturato è cresciuto del 20,3% portandosi a 4.851 miliardi di lire. Il dividendo per le azioni ordinarie è di 80 lire, invariato rispetto al precedente esercizio.

La holding di Carlo De Benedetti ha vaste partecipazioni nel mondo dei media tra cui L’Espresso (+3% a €6,650). La Cir è presente anche nella componentistica per auto (Sogefi), nel tabacco (Sasib Tobacco), alimentare (Maraviglia e Novartis).

Il gruppo si sta estendendo anche nei settori delle telecomunicazioni, Internet, energia. La Cir è controllata dalla Cofide (+3,17% a €0,885), holding finanziaria della famiglia De Benedetti.

Il titolo a Piazza Affari guadagna il 2,15% a €1,9.