UTILI: BRITISH AIRWAYS, DELUDONO LE PROSPETTIVE

2 Agosto 2002, di Redazione Wall Street Italia

British Airways ha chiuso il primo trimestre dell’anno fiscale con utili prima delle tasse di £65 milioni ($101,4 milioni o €102,9 milioni), in rialzo del 63% rispetto allo stesso periodo del 2001.

I ricavi sono stati però in calo del 10,7% a £2,05 miliardi.

Il numero uno della più grande compagnia europea, Lord Marshall, ha detto che “il mercato dei viaggi continua a soffrire le condizioni politiche ede economiche incerte, e ci si aspetta che rimanga debole per il resto dell’anno. Il gruppo prevede quindi ricavi in calo rispetto allo scorso anno e i miglioramenti nei conti operativi saranno dovuti principalmente al taglio dei costi”.

I ricavi del trasporto merci e passeggeri è calato a causa della debolezza dell’economia mondiale e per l’effetto dei cambi monetari. Le previsioni per le spese per l’intero anno rimangono sul target di £450 milioni.
La posizione debitoria netta è di £5,86 miliardi, in calo di £428 milioni rispetto all’inizio dell’anno fiscale.

Il titolo a Londra è in calo di quasi sette punti percentuali a 140.00 pence. Il mercato è preoccupato dall’outlook ancora debole.