USA: VENDITE DI CASE ESISTENTI IN CALO -2.7%

24 Settembre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di agosto le vendite di case esistenti negli Stati Uniti hanno registrato una contrazione del 2.7% a 5.10 milioni di unita’ (dato annualizzato), interrompendo cosi’ la serie di rialzi consecutivi che durava da quattro mesi, la piu’ lunga dal 2004.

Lo ha reso noto il Dipartimento del Commercio, sulla base dei dati forniti dall’associazione nazionale delle agenzie immobiliari (National Association of Realtors). Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare con titoli aggressivi in fase di continuazione del rialzo e difensivi in caso di volatilita’ e calo degli indici, basta accedere alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo ora: costa solo 76 centesimi al giorno, provalo ora!.

Il dato si e’ rivelato inferiore alle attese del mercato, pari a 5.35 milioni di unita’. Il mese scorso i dati avevano registrato un progresso del 7.2%, il guadagno piu’ consistente dal 1999.

Il prezzo medio di vendita e’ in calo su base annuale del 12.5% a $203.200.

”Il mercato ha pagato il prezzo del recente recupero, ma nel complesso il trend di fondo e’ migliorato”, spiegano gli economisti di Stone & Mc Carty.