USA: VENDITE AL DETTAGLIO -0,2% IN APRILE

11 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti sono scese dello 0,2% nel mese di aprile; si tratta del primo calo dal giugno 1999.

Il dato, diffuso questa mattina dal dipartimento al Commercio Usa, contraddice le aspettative dei principali analisti che avevano stimato una crescita compresa tra lo 0,4 e lo 0,5%.

Il segno meno, dopo il dato di marzo rivisto in una crescita dello 0,5%, rappresenta un segnale rassicurante sul fronte delle spinte inflazionistiche per la Federal Reserve.

I governatori della Banca centrale Usa si riuniranno infatti il prossimo 16 maggio per decidere l’entità della stretta sui tassi d’interesse.

La battuta d’arresto nelle vendite al dettaglio dovrebbe indurre la Fed a non aumentare i tassi oltre lo 0,5% a quota 6,5%.

Sulla notizia i futures sugli indici di borsa, da piatti, sono balzati in forte rialzo.