Usa: richieste sussidi salgono a 414.000, peggio stime

8 Settembre 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Nella settimana terminata il 3 settembre, il numero di lavoratori americani che ha presentato richiesta per la prima volta per ricevere i sussidi di disoccupazione settimanali è salito a 414.000 unità, contro il dato precedente rivisto al rialzo a 412.000 (contro i 409.000 inizialmente resi noti). L’indicatore è stato peggiore delle previsioni, visto che il consensus aveva stimato un calo a 400.000.

Il numero complessivo di lavoratori che continua a beneficiare dei sussidi è salito -nella settimana terminata uil 27 agosto – a quota 3,717 milioni contro i 3,7 milioni attesi dal consensus, ma in calo rispetto ai 3,735 milioni del dato della settimana precedente.

Più preoccupante, in quanto misura più attendibile delle condizioni del mercato del lavoro, è stata la media delle ultime quattro settimane, che è balzata di ben 3.750 unità, attestandosi al massimo dalla metà di luglio, a quota 414.750 punti.

Da segnalare che un livello al di sopra di quota 400.000 – che è stato raggiunto per quasi tutto l’arco del 2011 – indica una economica caratterizzata da un basso tasso di occupazione, come hanno mostrato recentemente anche altri dati arrivati dal fronte degli Stati Uniti.