USA: REVISIONE PIL +0,2% SECONDO TRIMESTRE

29 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il prodotto interno lordo degli Stati Uniti e’ stato rivisto in crescita dello 0,2% su base annua nel secondo trimestre; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Commercio americano.

Si tratta del tasso di crescita piu’ basso degli ultimi otto anni. Inizialmente era stata comunicata una crescita dello 0,7% su base annua.

Un sondaggio condotto dalla rete televisiva CNBC insieme all’agenzia di stampa Dow Jones rivela che gli economisti a Wall Street si attendevano una revisione che avrebbe portato il dato ad una crescita su base annua dello 0%.

Nonostante quindi il PIL sia stato rivisto al ribasso, il dato si mantiene ancora in territorio positivo indicando che l’economia americana rimane in crescita, seppur ad un tasso estremamente ridotto.

Alcuni economisti temevano che il dato relativo al secondo trimestre potesse anche cadere in territorio negativo, evento che potrebbe ancora accadere visto che il prodotto interno lordo USA deve passare attraverso una seconda revisione.

Per ora tuttavia sembra che l’economia americana riesca ad evitare la recessione, periodo che viene caratterizzata da due trimestri di crescita negativa del PIL.

Il report del Dipartimento al Commercio mostra anche la frenata degli investimenti e’ stata rivista al 14,6% dal 13,6% precedentemente stimato.