USA: PRODUTTIVITA’ +2,1% SECONDO TRIMESTRE

5 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

La produttivita’ negli Stati Uniti e’ stata rivista per il secondo trimestre a +2,1%; lo ha reso noto questa mattina il dipartimento del Lavoro USA.

Inizialmente era stata comunicata una crescita del 2,5%, mentre nel primo trimestre il dato si era attestato a +0,1%.

Un sondaggio condotto dall’agenzia di stampa Dow Jones insieme alla rete televisiva CNBC tra gli economisti di Wall Street aveva previsto in media un aumento del 2% per il secondo trimestre.

Una crescita della produttivita’ riduce i rischi di pressioni inflazionistiche e aiuta a dare una spinta agli utili aziendali. Poiche’ i lavoratori producono piu’ beni per ora, i datori di lavoro possono permettersi di pagare salari piu’ alti senza un conseguente aumento dei prezzi.

Nel secondo trimestre il costo unitario del lavoro e’ stato rivisto in crescita del 2,7%, mentre inizialmente era stato comunicato un +2,1%.

I compensi medi orari sono invece stati rivisti a +4,8%, dopo essere stati calcolati prima a +4,7%.

 

2 TRIM

STIME 2 TRIM

1 TRIM

PRODUTTIVITA’

+2,1%

(r)

+2,0%

+0,1%

COSTO LAVORO PER UNITA’

+2,7%

(r)

ND

+5,0%

COMPENSO MEDIO ORARIO

+4,8%

(r)

ND

+5,1%