USA: PREZZI AL CONSUMO IN RIALZO +0.2% IN SETTEMBRE

15 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

Nel mese di settembre l’indice dei prezzi al consumo (CPI) negli Stati Uniti ha registrato una variazione positiva dello 0.2% rispetto al mese precedente.

Lo ha comunicato il Dipartimento del Lavoro Usa. Il tasso annuale e’ cosi’ sceso su livelli pari a -1.3%, rispetto alle attese che erano in media per un calo dell’1.4%.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

L’indicatore si e’ attestato ad un livello in linea con le stime degli analisti, che erano proprio per un rialzo dello 0.2%.

Escluse le componenti piu’ volatili, quali cibo ed energia, il dato dei prezzi al consumo (“core” CPI) e’ risultato in progresso dello 0.2%, una cifra leggermente superiore alle attese (+0.1%). Su base annuale l’indicatore e’ in rialzo +1.5%.