USA: PIL IN RIBASSO -5.5% NEL PRIMO TRIMESTRE

25 Giugno 2009, di Redazione Wall Street Italia

Il Prodotto Interno Lordo Usa – un dato che rappresenta il valore totale di tutti i beni e servizi prodotti e venduti nel Paese – nel primo trimestre del 2009 ha registrato un ribasso del 5.5%.

Lo ha comunicato il Dipartimento del Commercio Usa.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

L’indicatore, che rappresenta il dato finale, e’ risultato superiore al dato rivisto, che fece registrare un calo del 5.7%.

Battute le attese degli analisti, che erano in media per una variazione negativa pari a -5.7%.

L’indice “core” dei prezzi al consumo e’ cresciuto +1.4% a fronte delle attese che erano per un rialzo dell’1.5%. Il deflatore si e’ portato al 2.8% in sintonia con le stime degli economisti e con il dato preliminare.

Gli investimenti aziendali sono diminuiti ad un tasso record durante i primi tre mesi dell’anno, mentre gli investimenti nel mercato immobiliare hanno registrato la flessione piu’ marcata degli ultimi 29 anni.

La domanda interna ha subito la contrazione piu’ accentuata da 29 anni a questa parte. Le esportazioni hanno fatto registrare il calo piu’ pesante degli ultimi 40 anni, mentre le importazioni quello degli ultimi 62 anni.

L’economia viene dai due peggiori trimestri degli ultimi 60 anni, con le aziende che hanno ridotto gli investimenti al ritmo piu’ sostenuto dai tempi della Grande Depressione.