USA: I FUTURE TENTANO UN TIMIDO RECUPERO

24 Giugno 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dall’inizio delle contrattazioni a Wall Street, i future sugli indici Usa sono ancora tutti moderatamente negativi, ma in leggero recupero rispetto alla rilevazione precedente.

Il fronte macroeconomico sara’ dominato per due giorni dall’attesa della decisione del FOMC, il braccio operativo della Fed, sui tassi d’interesse. Piu’ che il taglio effettivo, il mercato attende il documento che accompagna la decisione. Sara’ questo infatti a dire se siamo alla fine del ciclo dei tagli o se Mr. Greenspan vede una ripresa ancora debole e bisognosa di stimoli.

Nella seconda ipotesi gli operatori potrebbero cominciare a scommettere su nuove politiche monetarie da parte della banca centrale USA. Si e’ parlato piu’ volte di eventuali acquisti di bond a lunga scadenza per ottenere un “flattening” della curva (diminuire lo spread sul rendimento tra scadenze brevi e lunghe). In pochi pero’ si sono spinti a cercare di valutare la reazione del mercato ad un nuovo corso.

In ogni caso, per fare le prime valutazioni sara’ necessario attendere fino a domani, quando saranno comunicati la decisione sui tassi e l’outlook.

Oltre alla Fed, poco dopo l’apertura sara’ reso noto il dato sulla fiducia dei consumatori del mese di giugno. Il mercato attende un seppur lieve miglioramento. In genere solo uno scostamento di almeno 5 punti viene considerato significativo per questo dato, e la variazione comunicata oggi dovrebbe essere inferiore.

Sul fronte societario, prima dell’apertura e’ attesa la trimestrale di FedEx (quarto trimestre). A mercati chiusi sara’ la volta di Palm (quarto trimestre).

Alle 13:30 (le 7:30 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 perde 0,60 punti (-0,06%), a 980,00 punti.

Il contratto sull’indice Nasdaq 100 e’ in ribasso di 2,00 punti (-0,17%), a 1.202,00 punti.

Il contratto sull’indice Dow Jones scende di 4 punti (-0,04%), a 9.054 punti.

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 102,14 e rendimenti al 3,34%.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale cliccando BOOK USA