Usa, freddo killer. Temperature “percepite” fino a -60 gradi, minimo di 50 anni

6 Gennaio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Le arie gelide del vortice polare sceso sugli Stati Uniti ha causato temperature che potrebbero essere le più basse da decenni, con venti ghiacciati e disagi dal Montana all’Alabama. Al freddo, in gran parte del Midwest si è aggiunta anche la neve, che creato disagi e pericoli. In diverse città, tra cui Chicago, St. Louis e Milwaukee, le autorità hanno dichiarato la chiusura delle scuole e chiesto agli abitanti di stare in casa. Le temperature sono estreme: 32 gradi sotto lo zero a Fargo in North Dakota, -21 gradi a Madison in Wisconsin, -15 gradi a Minneapolis, Indianapolis e Chicago. Le temperature percepite però, a causa di umidità, venti e altri fattori, arrivano fino a -50 e -60 gradi. “E’ un freddo pericoloso”, ha dichiarato il meteorologo Butch Dye del Missouri, del Servizio meteo nazionale. Da due decenni non si registrava un gelo simile in molte parti del Paese. Il sindaco di Indianapolis, Greg Ballard, ha fatto salire il livello di emergenza per i trasporti a rosso, rendendo illegale viaggiare in auto se non per motivi di emergenza o per cercare rifugio. L’ultima volta che fu presa questa decisione era il 1978, durante una tempesta. In molti Stati del Midwest, il freddo glaciale si aggiunge ai problemi causati dalla tempesta di neve del fine settimana. Il Servizio meteo ha riferito che quasi 30 centimetri sono caduti sulle piste dell’aeroporto internazionale O’Hare di Chicago, alle 18 di ieri, la quantità maggiore dal 2 febbraio 2011. Le autorità dei trasporti del Missouri hanno spiegato che il freddo era troppo perché fosse utile spargere sale sulle strade e diverse vie in Illinois sono state chiuse per i cumuli di neve. Oltre mille voli ieri sono stati cancellati in molti aeroporti del Midwest, tra cui Chicago, Indianapolis e St. Louis. Le scuole sono state chiuse in tutto lo Stato del Minnesota, così come in città e distretti di Wisconsin, Illinois, Indiana e Iowa. Alcuni Stati temono di registrare temperature da record, in particolare Georgia e Alabama. Si aspetta calino fino a oltre -30 gradi in parti della Florida.

_________________________________________________

Milioni di americani si preparano ad affrontare una nuova ondata di freddo polare, in particolare a New York e nel nord-est e centro degli Stati Uniti, dove si prevedono temperature record, fino a meno 50 gradi Celsius.

Il freddo, mai così negli ultimi due decenni, ha già causato la morte di almeno una decina di persone in meno di una settimana.

Partito dal Canada e dal nord degli Usa, il maltempo si sta estendendo al Midwest e incombe anche sugli stati tradizionalmente più temperati, come Tennessee e Alabama.

Tutta la popolazione è stata invitata a non uscire di casa e soprattutto a non utilizzare le auto private. Migliaia di voli, interni e internazionali sono stati cancellati, anche all’aeoroporto internazionale O’Hare di Chicago e a New York, i più frequentati. Secondo il sito flightaware.com, oltre 4.200 voli in direzione o in partenza degli Usa ieri hanno registrato ritardi. (TMNEWS)