USA: FIDUCIA MICHIGAN IN LIEVE RIALZO A LUGLIO

11 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

A luglio il dato preliminare sulla fiducia dei consumatori negli Stati Uniti e’ salito a 56.6 punti dai 56.4 della lettura finale di giugno. Il valore resta vicinissimo ai minimi di 28 anni.

Lo ha comunicato l’Universita’ del Michigan.

Il dato e’ migliore delle stime di mercato. Gli analisti di Wall Street si aspettavano in media un valore di 55.5 punti.

Nonostante il miglioramento, tuttavia, la fiducia dei consumatori americai fornisce un quadro ancora molto negativo dell’economia. “La cattiva notizia e’ che la componente relativa alle aspettative, che guida l’effettiva volonta’ di spesa delle famiglie, e’ calata ancora per il sesto mese consecutivo, toccando il minimo assoluto degli ultimi 28 anni a 48.3, in calo rispetto al precdente 49.2” ha scritto Ian Shepherdson, chief U.S. economist di High Frequency Economics.

“Questo scenario e’ in linea con il consumo reale in calo nell’arco dei 12 mesi oltre l’1%. Una volta che i soldi dello stimolo inviati dal governo alle famiglie saranno spesi – dice Shepherdson – la spesa dei consumatori e’ destinata a crollare”. Oltre alle preoccupazioni sull’andamento dell’economia e del mercato del lavoro, gli americani sono costretti a fare tutti i giorni i conti con il costo iperbolico della benzina e dei prodotti alimentari. Infine le aspettative di inflazione anno-su-anno sono salite al 5.3% dal 5.1%.

Pensi davvero che informazioni gratis possano bastare, in un mercato come questo? Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER