USA: DISOCCUPAZIONE, SUSSIDI IN RIALZO A 516000

13 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Nella settimana che si e’ conclusa l’8 novembre le nuove richieste per sussidi di disoccupazione sono risultate in rialzo a 516 mila (il dato iniziale di 481.000 unita’ della scorsa settimana e’ stato leggermente rivisto al rialzo a 484.000). Si tratta del livello più alto dalle settimane successive agli attacchi dell’11 settembre 2001.

Lo ha comunicato il Dipartimento del Lavoro Usa.

Il dato si e’ rivelato superiore alle attese del mercato, pari ad un valore di 479 mila.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Non perdere tempo, clicca sul
link INSIDER

Le cifre diffuse dal dipartimento del Lavoro sono superiori alle attese di 484.000 nuove richieste indicate dagli analisti interpellati da Reuters.

L’ultima volta che le richieste di sussidi si erano attestate a livelli così alti era stato nella settimana terminata il 29 settembre 2001, quando avevano totalizzato 517.000.

Un funzionario del dipartimento ha detto che non ci sono stati fattori particolari che hanno contribuito alla fiammata dei sussidi, ma ha osservato che le richieste spesso salgono con l’avvicinarsi della fine dell’anno.

La media mobile su quattro settimane, che appiana le variazioni settimanali, è pari a 491.000, la lettura più alta da marzo 1991.

“Sono ininterrotte cattive notizie. Continuerà a essere un grosso problema”, commenta David Wyss, capo economista di Standard & Poor’s Ratings Services, sottolineando i numerosi esuberi nel settore auto in Michigan e Ohio. Le cifre odierne “suggeriscono altri dati davvero brutti per l’occupazione di novembre dopo quelli che abbiamo visto a ottobre”.