USA: COME FAR FRONTE AL MERCATO ORSO

22 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Siamo a tutti gli effetti in un mercato orso e prendere decisioni d’investimento diventa assai piu’ complicato che nel passato, specialmente se ci si fa prendere dal panico.

John Bogle, fondatore ed ex CEO del mega-gruppo di fondi Vanguard e ora amministratore delegato del Bogle Financial Markets Research Center, prova a dare qualche consiglio in merito.

Bogle, uno dei protagonisti nell’evoluzione del mercato dei fondi d’investimento americani e tra i pionieri nell’introduzione nel 1976 dei fondi basati sull’andamento degli indici di borsa, mette in guardia gli investitori dall’agire secondo le emozioni del momento.

“Ci stiamo avvicinando a una situazione molto vicina al panico generalizzato – dice il fondatore di Vanguard – Il mio consiglio e’ di non modificare il proprio piano d’investimento sul lungo termine”.

Bogle paragona infatti il mercato a un pendolo che oscilla avanti e indietro, e spiega che i titoli avevano raggiunto valori ben al di sopra del loro ‘fair value’ ed ora si sono riporatati ai loro valori reali.

“Gli investitori devono imparare di piu’ a diversificare i propri investimenti – continua Bogle – Bisogna essere preparati psicologicamente e mentalmente anche a un calo del 35%-40% dai massimi del mercato”.

A chi e’ stato colpito pesantemente dal crollo dei titoli tecnologici – i fondi high tech hanno perso circa il 75% dai massimi dello scorso anno – Bogle consiglia di rivalutare la propria strategia d’investimento, ma di non fare nulla al momento.

“Gli investitori che anno puntato ai tecnologici sono stati scottati di brutto – dice Bogle – Tuttavia, e’ bene attendere prima di uscire dai propri investimenti adesso visto che un rimabalzo verso l’alto e’ possibile”.

Il fondatore di Vanguard nota che attualmente non e’ possibile determinare quando una ripresa dell’high tech possa avere inizio e questo poiche’ gli investitori stanno agendo “spinti dalle emozioni e non razionalmente su valutazioni legate ai fondamentali”.

Qual’e’ quindi il consiglio di Bogle? E’ quello di guardare con piu’ interesse agli indici di mercato. “L’idea e’ quella possedere tutto il mercato e mantenere le posizioni per sempre”, sostiene il maestro dei gestori.

Bogle vede con interesse gli indici totali di mercato (come il MSDW Total Market Index o il Dow Jones US Total Market Index), ma anche indici come l’ S&P 500, che raccoglie circa l’80% del valore totale del mercato azionario, o il Russell 3000.