Usa-Cina, ombre sulla mini-intesa. Pechino vuole nuovo round negoziati

15 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

L’euforia dei mercati sulla mini-intesa sul commercio tra Usa e Cina, annunciato lo scorso venerdì dal presidente Usa Donald Trump sta già scemando. Le due parti non sembrano poi così vicine a raggiungere e un accordo.

Secondo indiscrezioni, riportate da CNBC, prima di ufficializzare l’accordo, la Cina vorrebbe un altro round di negoziati e l’impegno da parte di Washington ad eliminare i dazi che dovrebbero scattare a dicembre. Al momento non è chiaro se si terranno ulteriori colloqui commerciali a Washington o a Pechino, ma, secondo CNBC, una delegazione cinese guidata dal vice premier Liu potrebbe essere inviata entro la fine del mese per appianare la prima fase dell’accordo commerciale.

Le vicende delle ultime ore sembrano dar ragione agli analisti, che da più parti hanno sollevato numerosi dubbi sull’importanza del nuovo accordo nelle relazioni commerciali Usa-Cina.

In questo contesto, si inseriscono le dichiarazioni del segretario al Tesoro Steven Mnuchin, che, sempre ieri, ha detto di aspettarsi l’entrata in vigore del nuovo round di dazi sulle merci cinesi di metà dicembre, se prima di allora non verrà raggiunto un accordo tra le due superpotenze economiche.