UNA MINIERA
DI CERTIFICATI

31 Maggio 2007, di Redazione Wall Street Italia

*Pierpaolo Scandurra è Managing Director di www.certificatiederivati.it. I suoi commenti non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

(WSI) –
Benché l’ultimo anno sia stato caratterizzato dal crescente interesse verso settori tematici come l’acqua, le energie rinnovabili o alternative, le risorse minerarie continuano ad attirare investimenti e le vicende di questi giorni su titoli come Rio Tinto, Alcoa e Bhp Billiton ne sono la dimostrazione. E’ proprio sul titolo anglo-australiano che si è concentrata l’ultima emissione che Abn Amro ha collocato fino al 22 maggio.

Nata nel 2001 dalla fusione della società australiana Broken Hill Proprietay Company con la società inglese Billiton, la BHP Billiton è stata scelta come sottostante da Abn Amro per un Autocallable Twin Win, certificato strutturato che unisce le caratteristiche dell’opzione Autocallable ( quella che offre il rimborso anticipato sulla scadenza al verificarsi di una condizione) con quelle del Twin Win ( guadagno bidirezionale a scadenza).

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Emesso il 25 maggio con una durata massima di tre anni ( scadenza fissata al 18 maggio 2010 se non si verifica l’evento di rimborso anticipato), il certificato propone due diverse opportunità di rendimento: la prima consiste in un 12,5% di premio annuo ( a fronte di un dividendo del 2%) pagabile se il 18 maggio del 2008 o 2009 il titolo si troverà ad un livello almeno uguale ( o superiore) a quello iniziale , pari a 1194 GBp. In tal caso il certificato verrà revocato dalle quotazioni, e all’investitore verrà rimborsato il nominale di 100 euro maggiorato del 12,5% annuo.

Qualora i due tentativi dovessero andare a vuoto, il certificato non offrirà più l’opzione di rendimento fisso, ma assumerà le caratteristiche del Twin Win, il certificato più apprezzato del 2006: rendimento sia in caso di rialzo che di ribasso, mediante il riconoscimento della performance assoluta, a patto che il ribasso non sia stato mai troppo pesante nel corso dei tre anni, ovvero mai superiore al 30% dal prezzo iniziale. A scadenza quindi, in assenza di evento barriera, si otterrà un guadagno del 25% sia che il titolo realizzi un +25% che un -25% , mentre solo nell’ipotesi di ribasso superiore al 30% si considererà anche il segno positivo o negativo nel determinare il rimborso, che potrà quindi essere inferiore ai 100 euro.

Ma l’offerta di Abn Amro non si limita al solo Autocallable Twin Win, ma molto più genericamente si estende al più semplice dei certificati, un Benchmark, agganciato ad un indice creato dalla stessa emittente e calcolato dalla Standard&Poor’s. Lo S&P Custom/ABN AMRO Metal&Mining Index è un indice composto da 30 società impegnate a livello mondiale nel settore minerario e metallifero: quotato in dollari, dai 670 Usd del mese di giugno 2006 è oggi a quota 970 Usd, in rialzo di oltre il 44%.

Il certificato,soggetto ad una unica commissione annua dell’1,5% (per la gestione dell’indice a favore della S&Poor’s) , ed esposto al rischio cambio euro/dollaro, ha offerto un rendimento a 9 mesi pari al 32% ( in emissione il cambio applicato era pari a 1,27 contro gli 1,35 attuali) e ha segnato un prezzo minimo a 89,26 euro il 13 giugno 2006 ( pochi giorni dopo l’emissione) e un massimo a 138,495 ( il 23 maggio 2007).

Codici ISIN: NL0000841997 ATW su BHP Billiton
NL0000019776 Theme Benchmark su Metal&Mining Index

Copyright © www.certificatiederivati.it per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved