Un mondo senza il dollaro come riserva principale

19 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Immaginatevi un mondo senza l’onnipotente dollaro come valuta di riserva principale. Non e’ un pensiero semplice. D’altronde il dollaro e’ stato a lungo la moneta globale punto di riferimento, la scelta piu’ ovvia. Tanto che ben il 64% delle riserve valutarie del mondo sono in biglietti verdi, secondo i dati del Fondo monetario internazionale. Ma in futuro tutto cio’ potrebbe cambiare e la valuta americana potrebbe dover condividere il trono con le sue concorrenti.

Dopo gli alti e bassi esagerati del dollaro visti negli ultimi anni, potrebbe finalmente essere il momento di diversificare le riserve del mondo. E questo e’ esattamente cio’ che un gruppo di banchieri centrali ha gia’ iniziato a fare. Intanto un numero crescente di economisti e politici chiede di abbandonare lo status del dollaro come valuta dominante del mondo. In poche parole e’ giunto il momento di agire per evitare di farsi cogliere impreparati, avendo bene in mente quali saranno le alternative piu’ probabili.

>>>>>PER CONTINUARE A LEGGERE QUESTO ARTICOLO, RISERVATO A MONEY MANAGER E GESTORI DI FONDI, E’ RICHIESTO L’ABBONAMENTO A INSIDER. Ci si puo’ abbonare in pochi secondi. Per 1 mese, costa solo 0.86 euro al giorno.