Un iPhone nuovo non basta più. Apple ne lancia tre

21 Gennaio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il 2013 per Apple sarà nel segno dell’iPhone. Secondo il quotidiano cinese China Times China Times il gruppo di Cupertino lancerà due nuovi modelli di iPhone entro giugno, e un terzo nuovo modello sarà disponibile a partire da dicembre. Per gli addetti ai lavori i primi due modelli disporranno di una foto camera da 12 mega pixel e saranno dotati di uno schermo da 4,8 pollici.

Ma la vera novità sarà il prezzo. I nuovi melafonini dovrebbero, infatti, essere commercializzati a prezzi decisamente inferiori rispetto ai modelli precedenti. La Borsa però non ha aspettato tempo: in attesa dei risultati trimestrali che il gruppo si appresta a comunicare questa settimana ha già espresso il suo verdetto. I titoli Apple – ha riportato il Wall Street Journal– dall’inizio dell’anno hanno perso il 4,9% a fronte del +3,3% messo a segno dalla Standard & Poor’s 500.

E dai massimi toccati in settembre, quando l’azione è volata a 702,10 dollari, sono scesi del 28%. Apple – secondo alcuni osservatori – si trova in un momento spartiacque e di profonda trasformazione: non è ancora chiaro se Cupertino resterà un titolo in crescita, rischioso ma con prospettive di guadagni elevati, o se la sua anima cambierà, divenendo un titolo lento in grado però di offrire pagamenti regolari come i dividendi.

A preoccupare è anche il rallentamento delle vendite e soprattutto la capacità di Apple di continuare a innovare senza Steve Jobs. Alcuni analisti ritengono, infatti, che Apple debba annunciare un aumento dei dividendi o un piano di buy back per attirare investitori. Come dire: la magia dell’iPhone potrebbe non bastare più.