Ucraina: gaffe diplomatica Usa, manda Ue a quel paese

7 Febbraio 2014, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’America ha tutte le ragioni per essere frustrata con il modo con cui l’UE sta gestendo la crisi ucraina.

Ma l’ambasciatrice Usa in Ucraina si è spinta troppo oltre. Intenta a elencare chi nell’opinione di Washington dovrebbe e non dovrebbe esserci nel nuovo Governo, Victoria Nuland ha in un certo qual modo fatto capito di voler liquidare l’Europa e farla uscire dai giochi.

La più alta diplomatica americana in Ucraina, discutendo di una possibile soluzione alla crisi del paese ex blocco sovietico, a un certo punto dice: “Sarebbe l’ideale, vaffa***** l’Unione Europea”.

L’imprecazione, uno scatto d’impazienza verso l’inazione dell’Europa nella crisi ucraina, ha creato un polverone.

Nuland, che a Kiev oggi terrà la conferenza stampa più seguita della sua vita, si è scusata per le parole pronunciate in quella che resta una conversazione privata e non in pubblico. Fa riflettere anche il fatto che sia stata la Russia ad aver diffuso il filmato.

Ma a prescindere dai modi, il messaggio è chiaro: gli Stati Uniti vogliono una soluzione rapida alla crisi, con o senza la collaborazione dell’Europa.

Mentre cresce l’imbarazzo tra i rappresentanti degli Esteri europei e americani, la clamorosa gaffe rischia di trasformarsi da un semplice incidente diplomatico a una vera e propria crisi diplomatica.