UBS WARBURG: NESSUNA RECESSIONE A DOPPIO MINIMO

29 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Maury Harris, capo economista della banca d’affari UBS Warburg ha dichiarato che le probabilita’ che si verifichi una recessione a “doppio minimo” sono poche, nonostante il mercato azionario sia piuttosto debole.

“I problemi che avevamo lo scorso anno relativamente alle spese in conto capitale e alle scorte di magazzino sono diminuiti considerevolmente. Inoltre, le perdite di ricchezza sui mercati azionari sono state in parte controbilanciate dalla crescita dei prezzi per le case e per i bond” ha dichiarato Harris.

“Il palcoscenisco sembra essere stato attrezzato adeguatamente per una performance consistente in una ripresa dei profitti: il rimbalzo della capacita’ di utilizzazione generalmente segnala il miglioramento dei margini di profitto. I costi inoltre sono contenuti da piu’ bassi costi di lavoro e da una crescente produttivita'” ha aggiunto l’economista in una nota ai clienti.