Ubs: miccia esplosiva nei fondi Usa

20 Ottobre 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – I fondi americani sono seduti su bomba la cui esplosione rischia di travolgere i mercati. Questo è quanto emerge da una recente analisi di Ubs, secondo cui al momento negli Stati Uniti, gli asset complessivi che fanno capo ai fondi di investimento ammontano a 18 trilioni di dollari. Del totale, 1,4 trilioni sono costituiti sono da fondi ibridi, che coprono bond e azioni.

Il problema con i bond – rilevano gli esperti della banca giapponese – è che si tratta di asset poco liquiditi, difficili dunque da vendere. E quando le società e le istituzioni cominciano a perdere soldi nei loro investimenti in reddito fisso, di solito corrono ai ripari vendendo azioni che, al contrario, sono strumenti liquidi come i contanti.

In uno scenario che sembra tutt’altro che rilassante, unica nota positiva arriva dalla considerazione, evidenziata dagli analisti, che tale ipotesi ha rare possibilità di verificarsi. Ma se tali considerazioni non riescono a tranquillizzarvi, UBS ha preparato un grafico che mostra nel dettaglio che il problema dei fondi comuni ibridi, così come si presenta al momento negli Stati Uniti. (mt)