UBS IN DIFFICOLTA’, PERDE 221 MILIONI DI EURO

12 Agosto 2008, di Redazione Wall Street Italia

Ubs, la prima banca svizzera, ha annunciato di aver riportato nel secondo trimestre 2008 una perdita netta di 358 milioni di franchi svizzeri (circa 221 milioni di euro), contro l’utile di 5,6 miliardi di franchi svizzeri dello scorso anno. Sul risultato, precisa la Banca sul proprio sito, hanno inciso perdite realizzate e non realizzate pari a 5,1 miliardi di dollari su posizioni di rischio residue, prevalentemente su esposizioni legate a titoli connessi al comparto immobiliare residenziale statunitense e ad altre posizioni creditizie.

La Banca svizzera ha anche annunciato un “riposizionamento” con l’obiettivo di conseguire la massima flessibilità strategica per il proprio sviluppo futuro, che prevede tra l’altro la separazione delle proprie divisioni operative in tre unità autonome. Per il secondo semestre, inoltre, UBS “non prevede alcun miglioramento per quanto concerne le sfavorevoli tendenze economiche e dei mercati finanziari che hanno inciso sui risultati di questo trimestre”.