Twitter: per Musk un errore vietarlo a Donald Trump

11 Maggio 2022, di aleksandra.georgieva

La decisione di bandire l’ex presidente Usa Donald Trump da Twitter è stata moralmente sbagliata e totalmente stupida ha detto Elon Musk in occasione del vertice del Financial Times “Future of the Car”.

Elon Musk, fondatore di Tesla, SpaceX e The Boring Company vorrebbe il presidente Trump di nuovo su Twitter.

 

 

“Penso che non fosse corretto bandire Trump, penso sia stato un errore perché ha alienato gran parte del paese e alla fine non ha portato Donald Trump a non avere voce” ha detto Musk.

L’uomo più ricco della terra ha definito il divieto una decisione “moralmente cattiva” aggiungendo che i divieti permanenti minano la fiducia in Twitter.

“Se ci fossero tweet sbagliati o cattivi, dovrebbero essere cancellati o resi invisibili o sospesi temporaneamente ma non divieto permanente”.
Dal canto suo Trump invece ha detto che non ha intenzione di tornare su Twitter ma preferisce concentrarsi sulla sua avventura imprenditoriale chiamata Truth Social, la nuova piattaforma social dell’ex presidente.

Il mese scorso l’imprenditore eclettico ha lanciato un’offerta su Twitter da 44 miliardi di dollari, l’operazione di M&A non è ancora completata in quanto mancano diversi passaggi incluso il voto degli attuali azionisti di Twitter.

Secondo Elon Musk, bandire Trump alla fine amplificherebbe la voce dell’ex presidente tra coloro che hanno delle opinioni politiche di destra.

Donald Trump erra stato bloccato da Twitter il 9 gennaio 2021 dopo l’assalto a Capitol Hill da parte di alcuni sostenitori dell’ex presidente Usa. Secondo il social network i messaggi di Trump avrebbero incitato alla violenza.