Turbina eolica tramuta l’aria in acqua

10 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Dalla Francia arriva una turbina eolica in grado di produrre mille litri d’acqua potabile al giorno. Come? Semplicemente trasformando l’aria in liquidio grazie a un particolare filtro e un compressore per il raffreddamento.

Gli ingegneri del gruppo Eole potrebbero aver trovato un modo per scongiurare future guerre per l’acqua, che e’ diventato uno dei beni piu’ preziosi al mondo, e piu’ a breve termine per aiutare 885 milioni di persone che in Africa, Sud America, India e Indonesia non hanno la possibilita’ di avere accesso alla risorsa. O almeno non nella sua versione igienicamente considerata ‘pulita’.

Le turbine, che per funzionare hanno bisogno di una velocita’ del vento di 20 chilometri l’ora, sono studiate per massimizzare la produzione dell’acqua e l’indipendenza energetica, riducendo al contempo i costi di mantenimento e l’impatto ambientale.

Ecco come funziona: la pala eolica immagazzina l’aria dalle feritoie che poi viene riscaldata da un generatore per produrre vapore. Il vapore passa attraverso un compressore di raffreddamento dove si crea una condensa. L’acqua prodotta viene poi inviata dentro le condutture dove arriva in cisterne di acciaio inox nelle quali viene filtrata e purificata.