TROPPO SUCCESSO: APPLE RINVIA
LANCIO MINI iPOD

25 Marzo 2004, di Redazione Wall Street Italia

La Apple, la casa di computer fondata da Steve Jobs, ha deciso di rinviare il lancio a livello globale del lettore di musica digitale iPod nella sua versione ‘mini’. Il prodotto – già venduto in modo massiccio nella sua versione originale e atteso sugli scaffali in questi giorni – verrà immesso sul mercato internazionale nel mese di luglio a causa della enorme richiesta da parte degli utenti americani i quali hanno di fatto esaurito le scorte a disposizione dell’azienda californiana.

Il lancio dell’iPod e del servizio di musica online iTune, lo scorso anno, ha permesso alla Apple di sbancare il mercato della musica digitale di cui è divenuta vera e propria dominatrice. Proprio lo scorso 16 marzo, la società ha tagliato il traguardo dei 50 milioni di brani venduti su Internet dall’avvio del servizio iTune avvenuto nell’aprile del 2003.

Nonostante il successo riportato da iTune – ogni canzone scaricata dalla rete costa 99 centesimi – la Apple dovrà rivedere il proprio piano di vendite stilato lo scorso anno: nei primi dodici mesi di vita del servizio, aveva calcolato divendere la cifra record di 100 milioni di pezzi. Al ritmo attuale – circa 2,5 milioni di canzoni vendute alla settimana – la società californiana conta di spegnere la prima candelina per iTune con 70 milioni di brani scaricati dal suo servizio online.

Il titolo Apple Computer, Inc. (AAPL), quotato al Nasdaq, ha chiuso giovedi’ a $26.87 (+1.37) in rialzo +5.37%, con 10.1 milioni di azioni scambiate, molto vicino al massimo delle ultime 52 settimane di quota $28.14.