Trimestrali europee: da tre anni e mezzo non si vedevano utili così

27 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

GINEVRA (WSI) – Ormai siamo a due terzi della stasgione delle trimestralin in Europa e il 55% delle società hanno sinora fatto meglio del previsto o confermato le previsioni sul fronte dei profitti.

Gli utili dell’ultimo trimestre 2014 dovrebbero mostrare in media una crescita del 19,5%, secondo le stime a disposizione di Thomson Reuters. Sarebbe la migliore stagione trimestrale da tre anni e mezzo.

Ultima in ordine di tempo a fare meglio delle previsioni è Airbus. Il colosso degli aerei francese Airbus, il secondo produttore di velivoli al mondo, ha infatti registrato profitti superiori al consensus e un fatturato record a 60,7 miliardi di euro. L’utile netto è cresciuto del 59% a 2,343 miliardi.

“Il rally dell’azionario è così solido che potremmo vedere una capitolazione degli speculatori al ribasso a un certo momento. A quel punto il mercato si spingerà ancora più in rialzo, secondo quanto riferito a Reuters da John Plassard, trader della Borsa presso Mirabaud Securities a Ginevra.

Il listino azionario di riferimento del continente, l’indice FTSEurofirst 300, è in progresso dello 0,3% oggi e del 14% da inizio anno. L’arrivo della droga monetaria della Bce a partire da marzo e almeno fino a settembre 2016 favorisce i titoli azionari e aumenta l’appetito per i bond dei paesi dell’area euro.

Complice anche lo scenario deflativo, i tassi sul debito decennale dei paesi core sono finiti in negativo, convincendo molti investitori a puntare su asset più ad alto rischio per incamerare guadagni, come le azioni di Borsa.

(DaC)