TLC: LICENZE WIRELESS ITALIANE A PREZZI SCONTATI

23 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le licenze wireless in Italia possono costare fino al 30% in meno di quelle tedesche.

L’asta per i sei permessi ad offrire collegamento mobile Internet ad alta velocita’ ha raccolto la scorsa settimana in Germania $46 miliardi, pari a 627 euro ($564) per cliente potenziale; ma in Italia, il maggiore mercato mobile europeo, dove il 60% della popolazione utilizza il collegamento cellulare, le societa’ in corsa per le licenze dovrebbero pagare 431 euro per cliente, pari a 25 miliardi di euro.

“L’Italia e’ un mercato molto chiuso, dove solo il 14% degli utenti cambia operatore wireless, contro il 25-30% dei clienti britannici”, ha commentato Fanos Hira di Bear, Stearn & Co. “E’ quindi difficile ottenere nuovi utenti e questo dovrebbe mantenere bassi i prezzi delle licenze”. Telecom Italia Mobile (TLEAF) e Omnitel detengono infatti oltre il 90% del mercato wireless italiano.

La concorrenza puo’ anche non essere cosi’ accanita dopo che Deutsche Telekom (DT) ha deciso di non partecipare all’asta e dopo che le licenze tedesche hanno sollevato preoccupazioni su come le societa’ intendano finanziare l’investimento.