Tesla record: utili sfondano quota un miliardo di dollari

27 Luglio 2021, di Mariangela Tessa

Utili da record per Tesla. Nel secondo trimestre del 2021, i profitti hanno superato per la prima volta nella sua storia un miliardo di dollari grazie alla performance del settore automobilistico e ai suoi margini che sono stati pari al 28,4%, il massimo da quattro trimestri.

Tesla, utili da record ma non solo

Già nel corso del mese, Tesla aveva reso noto di aver prodotto oltre 206.000 veicoli, più che raddoppiando la produzione del secondo trimestre dell’anno precedente quando la pandemia aveva limitato gli acquisti da parte dei consumatori.

I ricavi del secondo trimestre sono aumentati a 11,96 miliardi di dollari, generando un profitto netto di 1,14 miliardi, o 1,45 dollari ad azione adjusted.

Bene anche il settore energia che ha visto gli utili salire di oltre il 60% rispetto ai primi tre mesi dell’anno a 801 milioni di dollari.

Bitcoin: svalutazioni per 23 milioni di dollari

Pesano sui conti l’investimento in bitcoin. Dopo aver investito 1 miliardo di dollari nella criptovaluta a febbraio ed aver dichiarato a fine marzo che il valore dell’investimento era salito a 2,48 miliardi di dollari grazie all’impennata di cui ha goduto il bitcoin nei primi tre mesi del 2021, Tesla ha riportato una svalutazione pari a 23 milioni di dollari nel secondo trimestre.

A proposito di bitcoin, il numero uno Tesla, ha fatto capire che potrebbe tornare ad accettare nuovamente il Bitcoin per il pagamento delle auto elettriche. In particolare, Musk ha spiegato che il gruppo ricomincerà ad accettare la regina delle criptovalute come forma di pagamento una volta condotte delle verifiche sulla quantità di energia rinnovabile utilizzata per estrarre la valuta.

Ricordiamo che, lo scorso maggio, Musk ha mandato a picco il prezzo del bitcoin quando ha affermato che Tesla avrebbe smesso di accettare la criptovaluta per il pagamento perché il cosiddetto mining delle monete utilizzava troppa elettricità generata da combustibili fossili.

Dallo scorso gennaio, il titolo Tesla ha ceduto oltre il 25% ma, dopo aver chiuso la seduta di lunedì in rialzo del 2,21% a 657,62 dollari, nell’immediato afterhours guadagnava un altro 2,19% a 672,00 dollari.