Terremoto in Turchia di magnitudo 5,9: tre morti e centinaia di feriti

20 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Tre persone sono morte e oltre 100 sono rimaste ferite a causa del terremoto di magnitudo 5.9 che ha colpito la Turchia nord-occidentale alle 22.15 ora italiana.

Lo hanno riferito i media locali, spiegando che l’epicentro del sisma e’ stato rilevato nella zona di Simav, nella provincia di Kutahya, circa 300 chilometri a ovest di Ankara. Secondo NTV i danni hanno riguardato edifici e la rete di elettricita’.

L’edificio dell’Universita’ Dumlupinar a Kutahya e’ crollato, senza causare vittime. La scossa e’ stata avvertita anche a Edirne, in prossimita’ dei confini con Grecia e Bulgaria, ma anche a Istanbul e a Izmir, nella regione occidentale del Paese.

Nella zona è mancata la corrente e le persone sono scese in strada dove in molti si trovano tuttora. Un terremoto aveva ucciso 51 persone in Turchia a marzo dell’anno scorso, e altre 177 erano morte nel 2003 per un’altra scossa. Il maggiore terremoto della storia recente della Turchia è quello di magnitudo sopra il 7 che uccise 18 mila persone nel 1999.