TELEFONICA E PRISA: VERSO UN INTERNET IN SPAGNOLO

20 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Telefonica SA e Grupo Prisa SA, due societa’ spagnole leader nel settore delle telecomunicazioni e dell’editoria, hanno lanciato iniziative cospicue per promuovere un Internet in spagnolo.

Le due societa’, seguendo il trend che vede la convergenza di societa’ ispaniche dei vari settori orbitanti intorno alla rete Internet – media, telecomunicazioni, infrastrutture per le reti – hanno annunciato una serie di mosse per vincere la sfida Internet.

Venerdi’ scorso Telefonica, il principale operatore telefonico spagnolo, ha annunciato la fusione con l’olandese Endemol Entertainment Holding NV per 5,5 miliardi di euro pari a 5,38 miliardi di dollari. Oltre a questo, che le consentira’ l’espansione in America Latina, Telefonica ha ricevuto la licenza che le consentira’ di offrire servizi Internet attraverso la nuova generazione di telefoni cellulari.

A poche ore di distanza dall’annuncio di Telefonica, anche Prisa, la societa’ editrice del quotidiano spagnolo El Pais con introiti per 1,5 miliardi di euro (1,46 milirdi di dollari), ha annunciato il suo prossimo arrivo in borsa previsto per giugno 2000, lo stesso mese in cui Telefonica spera di proporre l’offerta pubblica per la sua divisione editoriale, Telefonica Media. Prisa, inoltre, ha appena lanciato inicia.com, un portale Internet dedicato al mercato spagnolo e latino americano.