TELECOM: SUPER DIVIDENDI PER GLI AZIONISTI (+214%)

4 Aprile 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il consiglio di amministrazione di Telecom Italia ha approvato il progetto di bilancio ’99, che prevede la distribuzione di dividendi pari a 600 lire per ogni azione ordinaria (il 214% in più rispetto all’esercizio precedente) e 620 lire per le azioni risparmio (+207%).

I conti per il ’99 indicano l’utile netto consolidato in calo del 12,2% a 3.364 miliardi, i ricavi consolidati in crescita dell’8,2% a 52.481 miliardi.

Per quanto riguarda la capogruppo l’utile netto è in aumento dell’81% a 5.050 miliardi, mentre il risultato operativo è a 7.108 miliardi (+41%). Il margine operativo lordo del gruppo è in crescita del 3,4% a 23.673 miliardi.

All’assemblea degli azionisti verrà dunque proposta la distribuzione di dividendi molto più ‘ricchi’ rispetto al 1998 (che erano pari a 280 lire per azione ordinaria e 300 lire per azione di risparmio), con un pay-out dell’89,1% dell’utile netto realizzato dalla società nel ’99.

Il consiglio proporrà all’assemblea, inoltre, di destinare la restante parte dell’utile netto a riserva legale per 252 miliardi e 518.145.515 di lire (5% dell’utile netto) e alla riserva per ammortamenti anticipati per 298 miliardi e 828.027.278.

Il consiglio rileva in una nota, inoltre, che la ”distribuzione del dividendo, con un pay-out molto elevato, si andrà a sommare alla distribuzione, già deliberata, a tutti gli azionisti della società di 55 azioni ordinarie della nuova entità risultante dall’integrazione di Seat e Tin.it ogni 1.000 azioni ordinarie o di risparmio di Telecom Italia”.

Dopo la diffusione dei dati le Telecom guadagnano (alle 17,03) il 3,33% a 15,25 euro.