TELECOM IT. ALZA CANONE E RIDUCE INTERNAZIONALI

20 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Telecom Italia rivede le politiche tariffarie mettendo mano ai listini internazionali e ritoccando il canone telefonico.

Secondo l’azienda l’aumento del canone sarà ammortizzato dal calo delle tariffe e “dal primo di luglio la bolletta scenderà di €50-€55 milioni ” ha detto Riccardo Ruggiero, direttore generale di Telecom che ha previsto un risparmio, nel 2002, di €139 milioni delle spese telefoniche per le famiglie e le imprese.

Dal primo luglio, il canone mensile passerà da €11,36 a €12,14 iva esclusa, ossia 23.506 lire, 6,87% in più. L’aumento sarà compensato con 30 minuti di telefonate interurbane a bimestre per le famiglie italiane.

Per le imprese, il canone aumenta da €14,62 a €15,20 al mese, Iva esclusa.

Con questo intervento sulle tariffe della rete telefonica fissa, dopo quello di febbraio, Telecom avrebbe esaurito il ribilanciamento deciso dall’Autorità per le Telecomunicazioni.

Per il traffico internazionale, l’abbassamento delle tariffe delle telefonate dirette verso i telefoni della rete fissa e un’ulteriore riduzione delle tariffe internazionali sono nell’ordine del 4-5%.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours, clicca in MERCATI nella sezione PIAZZA AFFARI.