Telecom, colossi private equity pronti a investire

18 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Alcuni fondi di private equity internazionali hanno aperto il dossier Telecom Italia per un possibile investimento.

Lo riferisce il Sole 24 Ore, secondo cui a suscitare l’interesse sarebbe stata la notizia della discesa sotto il 2% del maggior investitore privato fuori Telco, Marco Fossati.

Ancora nessuna discussione concreta è stata avviata, tuttavia. Pare infatti che il lavoro dei fondi si sia limitato per il momento a un esame dell’assetto azionario.

Tra i nomi che circolano, secondo quanto scrive il giornale economico di Confindustria, ci sono quelli specializzati nel settore delle telecomunicazioni: Apax, Bain Capital, Blackstone e Kkr. I primi due fondi sono stati citati di recente per l’offerta presentata a Oi per l’acquisto delle attività di Portugal Telecom per 7 miliardi di euro.

Bain è un gruppo finanziario molto vicino agli spagnoli di Telefonica dal quale ha comprato un anno fa la controllata Atento, attiva nei call center. Anche Blackstone ha dimostrato in passato, quando ha cercato di comprare Wind da Enel, di essere un gruppo interessato al settore delle telecomunicazioni.

(DaC)