TELECOM: ANNUNCIATA INTEGRAZIONE SEAT-TIN.IT

10 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Con l’accordo tra Telecom e Seat Pagine Gialle nasce in pratica il colosso italiano di Internet.

Le due società infatti sono pronte ad integrare le attività di Tin.it (che a breve sarà quotata in borsa) nella Seat attraverso una complessa operazione finanziaria che prevede l’aumento al 29,9% della quota di Seat detenuta da Telecom Italia.

E’ prevista anche un’Opa a 4,2 euro per azione riservata agli azionisti Seat che non intendono partecipare al progetto.

Nel comunicato stampa congiunto delle due società è anche scritto che nelle valutazioni allo studio è inclusa la possibilità di ricompensare nell’offerta pubblica le azioni di risparmio SeatPG ad un prezzo che rifletta uno sconto del 30% rispetto al prezzo dell’opa sulle azioni ordinarie.

E nell’ambito di questo nuovo progetto Telecom assicura a tutti i suoi azionisti un trattamento privilegiato in coerenza con quanto già annunciato nel corso dell’ultima assemblea del gruppo.

Il Gruppo multimediale che nascerà da questa integrazione -che dovrà essere approvato dai rispettivi consigli di amministrazione- sarà un vero e proprio colosso del settore per l’Italia.

Infatti ai 2,4 milioni di clienti dichiarati a fine gennaio da Tin.it (società di Telecom che usa la rete del primo operatore telefonico italiano) si aggiungerà il fatturato della Seat Pagine Gialle che viene stimato, al 31 dicembre ’99, in 1.900 miliardi di fatturato.

Dal primo gennaio le azioni Seat hanno guadagnato il 29,17%, mentre le risparmio solo l’1,68%. Nella giornata dell’annuncio entrambi i titoli sono stati sospesi per eccesso di rialzo e poi riammessi. L’azione Seat ha poi chiuso le contrattazioni odierne a +5,32% a 3,998 euro, ma nel durante sono state trattate fino a un massimo di 4,34 euro.

L’annuncio a sorpresa, secondo alcuni osservatori, sarebbe stato fatto perchè sulla Seat si stavano concentrando gli interessi di altri soggetti ecnomici e c’e’ chi -ma la notizia non ha conferme- fa il nome di De Benedetti in tandem con Tiscali.

Nell’azionariato di Seat PG è presente anche la casa editrice De Agostini, e l’azienda è operativa nel campo delle directory telefoniche e, con gli inserzionisti delle Pagine Gialle, ha oltre 600mila clienti. Di questi almeno 90mila sono anche presenti nella pagine gialle on line.

Anche Virgilio, primo portale italiano di Internet, fa capo a Seat.

Il Gruppo Seat ha inoltre 1800 venditori ai quali si aggiungeranno, dopo l’opa annunciata il 24 dicembre scorso, i 1200 negozi della Buffetti.

Mentre Tin.it conta a oggi 300 dipendenti e offre vari servizi, compreso il nuovo servizio ADSL.