TCW punta sull’Italia e apre un ufficio a Milano

12 Settembre 2018, di Alessandro Chiatto

TCW, asset manager globale e indipendente, basato a Los Angeles, con circa 200 miliardi di dollari di patrimonio in gestione, intensifica il processo di radicamento nel mercato italiano con l’apertura di una branch a Milano, che si aggiunge all’ufficio di Londra.

Dalla nuova sede opererà Matteo Sinigaglia (nella foto), senior vice president, entrato nella società a settembre e che riporterà direttamente a Gian Luca Giurlani, managing director e responsabile della piattaforma UCITS in Europa e dello sviluppo del mercato dell’Europa del Sud. Sinigaglia supporterà la distribuzione delle strategie attive di TCW in formato UCITS presso fondi di fondi, Unit Linked e reti di distribuzione, presentandosi come un ulteriore punto di contatto per gli investitori italiani.

L’apertura della branch e l’ingresso di Matteo Sinigaglia segnano un nuovo passo nel percorso di penetrazione del mercato italiano da parte di TCW, iniziato a fine 2015. L’asset manager si è rivolto, in un primo momento, esclusivamente agli investitori istituzionali, si è poi avvicinato al mondo delle gestioni patrimoniali e delle Unit Linked, arrivando infine a stipulare due importanti accordi di distribuzione con CheBanca! e Finecobank.

Sinigaglia proviene da Banca di Bologna, dove ha lavorato per oltre 13 anni, arrivando a ricoprire il ruolo di Senior Vice President of Product Management, focalizzato sull’asset management e sul comparto assicurativo. Vanta inoltre esperienze in Banca BNL Investimenti e Allianz Group, maturate dopo la laurea in Economia e Commercio presso l’Università di Bologna e la specializzazione in Marketing conseguita presso la London Guildhall University.

Crediamo nella potenzialità del mercato italiano e l’inaugurazione della branch locale lo dimostra”, osserva Gian Luca Giurlani.