TASSI: FERMI IN EUROPA AL RIALZO NEGLI USA

9 Luglio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Tassi europei fermi per tutto il 2008 e anche per parte del 2009. Dalla metà del prossimo anno, però, la Bce potrebbe decidere di abbassare il costo del denaro. Anche se la decisione dipenderà da come si muoverà l´inflazione. Inflazione che peraltro è una «an oil story», legata cioè a quello che farà il prezzo del greggio. L´Unicredit, autore di questa previsione, vede anche la congiuntura europea del 2009 in rallentamento rispetto a quella di quest´anno. Contro una crescita 2008 dell´1,6 per cento, l´anno prossimo l´Europa rischia di doversi fermare all´1 per cento. Negli Stati Uniti, invece, tassi in rialzo a dicembre di quest´anno (50 basis point) e poi nel 2009 (100 basis point). A fine 2009 il costo del denaro in America dovrebbe salire al 3,50 per cento dall´attuale 2 per cento. Insomma, tutti al rialzo, sia pure con tempi diversi.

Copyright © La Repubblica. All rights reserved

scrivi la tua opinione “live” sul Forum di WSI