tag Nasdaq

Tutti gli articoli

Wall Street crolla per il terzo giorno di fila. Cosa sta succedendo

Le azioni fanno segnare un altro segno negativo a Wall Street, con i principali indici azionari crollati per il terzo giorno di fila.

Borsa Usa, le azioni aprono al rialzo, bene i titoli tecnologici

Alla Borsa Usa, le azioni hanno aperto la seduta del 17 giugno per lo più al rialzo, mentre il settore tecnologico registra un forte rimbalzo

Tesla: riduzione della produzione a Shanghai di oltre un terzo

Si prevede che lo stabilimento di assemblaggio di Tesla a Shanghai vedrà la sua produzione diminuire di oltre un terzo in questo trimestre rispetto al primo trimestre 2021 poiché le restrizioni di blocco zero-COVID del paese hanno causato danni alla produzione peggiori del previsto. Tesla, pesano i lockdown in Cina Il produttore di veicoli elettrici

Nasdaq ancora più giù, l’analisi tecnica di medio periodo

Nuova seduta da dimenticare per il Nasdaq che a metà giornata cede oltre il 2,7% dimenticando i progressi messi a segno nei primi giorni della settimana dopo la diffusione di alcune trimestrali peggiori delle attese. Sul sentiment dei tecnologici Usa pesano anche le dichiarazioni di ieri del presidente della Federal Reserve Jerome Powell che ha

Mercati azionari: 2022 parte male, Ftse Mib cede il 12%, il Nasdaq oltre il 17%

Un’analisi di MPS Capital Service fa il punto sulle performance da inizio anno dei principali indici azionari

Cosa ci dice l’analisi tecnica: S&P500 e Nasdaq100

Gli indici americani non sono stati in grado di mantenere lo slancio e mercoledì sono scivolati al ribasso, tra i timori di guerra e l’aumento dei prezzi del petrolio. Alla chiusura del mercato ieri, l’S&P 500 è scivolato dello 0,63% a 4.602. Nel frattempo, il Nasdaq 100 è sceso dell’1,1% a 15.071, perdendo la media

NFP dato oltre le aspettative: Il Dollaro vola verso nuovi massimi annuali

I Non-farm Payrolls (NFP) sono stati rilasciati questo pomeriggio per un valore di +678.000. Questa è l’ultimo rilascio del dato prima della decisione sui tassi del FOMC di marzo in cui la banca centrale Usa dovrebbe aumentare i tassi per la prima volta dal 2018. Ma, forse ancora più importante, questo sarebbe il primo passo