T-Voice: lotta al contante, l’opinione degli italiani sul web

7 Luglio 2020, di Redazione Wall Street Italia

Solo il 20% degli italiani preferisce pagare in contanti. Il 67% è favorevole al cashless, ma con abolizione delle commissioni sui pagamenti.

Wall Street Italia, in collaborazione con T-Voice ha cercato di capire cosa pensano gli italiani dell’utilizzo del contante e dei pagamenti elettronici.

T-Voice si occupa di opinion mining, sentiment analysis e topic discovery e sfrutta algoritmi di artificial intelligence supervisionati con l’obiettivo di offrire una panoramica precisa di opinioni e sentimenti condivisi tramite web e social network.
Le analisi sono state condotte su più di 48.000 testi in lingua italiana riguardanti il tema “pagamento contante” presenti nel web e sui principali social network per il periodo che va dal 15 al 30 Giugno. Tutti i risultati sono presentati al netto degli “off-topic”, ovvero senza considerare quei testi che non contengono il tema di interesse.

Quali sono i temi di discussione?

L’analisi topic model consente di individuare possibili temi di interesse sulla base dell’associazione e della ricorrenza delle parole. Le parole più significative vengono così raggruppate e tramite esse è spesso possibile identificare i diversi topic presenti nei vari post.

Dai due insiemi di parole emergono, in particolare, alcune delle tematiche con le quali gli italiani si stanno confrontando quali l’abolizione dei pagamenti tramite contanti, l’incentivazione ai pagamenti elettronici, l’utilizzo di metodi di pagamento detti Smart Pay (ovvero tramite app mobile e smart band) e la crisi Wirecard.

Come preferiscono pagare gli italiani?

Gli algoritmi di artificial intelligence poi ci permettono di entrare maggiormente nel dettaglio dell’analisi delle opinioni, individuando quelle che sono le preferenze del momento. Infatti, dall’analisi del web nelle ultime due settimane di giugno emerge che il 45% degli italiani utilizza la Carta (credito o debito) come metodo di pagamento preferito, il 35% preferisce pagare tramite app Mobile, mentre solo il 20% utilizza perlopiù Contanti.

Cosa pensano gli italiani della “lotta al contante”?

Uno dei temi caldi del momento è la lotta al contante proposta dal Governo tramite l’abbassamento dei limiti di spesa con pagamento contante al fine di favorire metodi di pagamento Cashless che consentono una maggiore tracciatura dei pagamenti, con obiettivo fine la lotta all’evasione.
In questo contesto, il 67% degli italiani sul web è favorevole ad una abolizione (o forte riduzione) del contante, mentre il restante 33% si dice contrario.

I sostenitori della lotta al contante, oltre a discutere in merito alla lotta all’evasione fiscale, vedono la digitalizzazione dei mezzi di pagamento come uno sviluppo importante per il paese.
Dall’altro lato, chi è contrario sostiene principalmente che il cittadino deve poter scegliere a proprio piacimento il metodo di pagamento a lui più congeniale. Accomuna entrambi, invece, il tema della riduzione (o totale annullamento) delle commissioni legate a pagamenti cashless.
Nonostante sul web i cittadini italiani si esprimono favorevolmente a politiche di tipo cashless, se si valuta l’andamento giornaliero, nell’ultima settimana di giugno la percentuale di contrari è aumentata molto, sfiorando il 65%, complice lo spavento causato dalla bancarotta del colosso tedesco Wirecard, che ha avuto ripercussioni anche nel mercato italiano.