Summit Ue: senza accordo fiscale, via Italia e Spagna

18 Giugno 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Se tra 10 giorni alla riunione dell’Eurogruppo passa la linea di ferro di Angela Merkel, la cancelliera tedesca, allora l’area euro si sfaldera’, con Italia e Spagna che abbandoneranno il blocco a 17.

E’ l’opinione di Wolfgang Munchau, editorialista di punta del Financial Times, secondo cui i leader dell’Eurogruppo si trovano in un vicolo cieco. La Bundesbank ha gia’ fatto sapere di essere contraria alla costituzione di un’unione bancaria, almeno fino a quando non verra’ prima formata una unione fiscale completa.

Da parte sua Merkel non ha alcuna intenzione di appoggiare il progetto di unione fiscale senza che prima non venga avviata la formazione di un’unione politica. E François Hollande ha escluso l’ipotesi di un’unione politica senza un’unione bancaria.

Se nessuno riuscira’ a interrompere questo ciclo vizioso in cui il gatto si morde la coda, l’eurozona si sfaldera’. I leader dell’Unione Europea hanno 10 giorni per sciogliere il nodo.

La soluzione piu’ ovvia sarebbe quella di accordarsi per impostare tutti i piani sopracitati in contemporanea: un’unione bancaria, fiscale e politica. Non e’ escluso che sia proprio quello che succedera’. Ma perche’ avvenga Merkel deve fare piu’ di una concessione, deve proprio fare dietrofront. Altrimenti Italia e Spagna se ne andranno dall’Eurozona.